vino negramaro vino pugliese DOC
Vino Negramaro pugliese DOC Terra d’Otranto
febbraio 21, 2017
sporcamuss dolce pugliese tipico
Sporcamuss la ricetta pugliese per sporcarsi le labbra
febbraio 21, 2017
Mostra tutto

Salento maldive italiane

salento maldive italiane

Salento Maldive Italiane. Scatto sott'acqua.

Settembre a molti mette tristezza, per me e mia moglie, che ci consideriamo viaggiatori e non turisti, è uno dei mesi preferiti per gustarsi dei weekend a prezzi abbordabilissimi in spiagge finalmente non affollate e con un mare davvero stupendo e scoprire se la definizione per il mare del Salento Maldive italiane è davvero giustificata.

E così, per il primo weekend settembrino, prim’ancora che la pioggia arrivasse a farci presentire l’autunno, abbiamo scelto il Salento, per scoprire le sue famose “Maldive”, visto che noi in quelle vere ci eravamo già stati in viaggio di nozze.

 

 

Ora, precisiamo che gli atolli dell’Oceano Indiano hanno tutto il loro impareggiabile fascino e tuttavia il mare salentino è davvero stupendo.

Per muoverci dalla nostra regione, la Lombardia, abbiamo optato per un volo areo con scalo a Brindisi: semplice, veloce, economico, grazie ai voli lowcost. Una volta a Brindisi, abbiamo noleggiato un’automobile: anche qui, prezzi ragionevoli e il vantaggio di potersi muovere in libertà.

La nostra meta era Pescoluse, dove avevamo prenotato due notti in B&B: accoglienza tipicamente salentina, colazioni faraoniche con biscotti, crostate e marmellate fatti in casa, nonché con fichi d’india appena raccolti e sbucciati da Oronzo, il generoso padrone di casa, e ti senti già in vacanza.

Il resto è facile immaginarlo: mare, mare, mare e tanto sole! Peraltro, noi abbiamo preferito al noto stabilimento balneare chiamato appunto “Le Maldive del Salento” una meta meno ricercata dalla massa e ci siamo diretti a Torre Pali, attratti dalle sue spiagge ancora incontaminate e praticamente deserte.

Questo al mattino. Per il pomeriggio, dopo un pranzo in trattoria e un passaggio di nuovo in B&B per una doccia e un po’ di riposo, abbiamo optato per due escursioni indimenticabili: il primo giorno, nel centro storico di Otranto, il secondo in quello di Gallipoli.

Insomma: due giorni farciti di tanta natura, cibo da favola, arte e cultura, il tutto per una spesa davvero contenuta.

Da consigliare.

Comments

comments